Telefono Tel. 0881.912007/966557   Fax 0881.912921
 E-mail: info@meridaunia.it  PEC: meridaunia@pec.it
Comune di Deliceto
Comune di Deliceto

Caratterizzato da ricchi boschi di querce, da macchia mediterranea, da uliveti e vigneti, Deliceto ha un’origine antichissima, come dimostrano le preistoriche grotte scavate nella roccia del Rione Pesco ad opera di comunità osco-italiche. I longobardi costruirono la prima rocca, il cui aspetto imponente si deve tuttavia ai normanni. Il nome Deliceto deriverebbe dalla parola elce, un albero presente anche nello stemma cittadino, sebbene poco diffuso nel territorio circostante. Sono numerose e tutte da scoprire le tracce del suo passato che ornano il centro storico e i dintorni e che fanno di questo borgo una preziosa destinazione per appassionati di storia e architettura, amanti della natura e della buona cucina. Deliceto inoltre è il borgo dei santi: qui vissero, nel Convento della Consolazione, sia Sant’Alfonso Maria de’ Liguori che San Gerardo Maiella.

Superficie:
75,65 kmq
Abitanti:
3720
Densità:
50,00 kmq
CAP:
71026

Punti di interesse
Castello Normanno-Svevo-Angioino
Castello Normanno-Svevo-Angioino

E' il monumento più emblematico di Deliceto, poiché racchiude in sè gran parte della sua storia. E' stato dichiarato Monumento Nazionale nel 1902.

Indirizzo: via Marco Polo, 22
Sito web: link
Chiesa madre del SS. Salvatore
Chiesa madre del SS. Salvatore

La chiesa dedicata al SS. Salvatore ha probabilmente origine longobarda, ma l'edificio attuale è del XVIII secolo, come si può evincere dal suo aspetto di stile tardo barocco.

Torna indietro