Telefono Tel. 0881.912007/966557   Fax 0881.912921
 E-mail: info@meridaunia.it  PEC: meridaunia@pec.it
Comune di Celenza Valfortore
Comune di Celenza Valfortore

Celenza Valfortore č adagiata su una collinetta affacciata sulla Valle del Fortore, oggi occupata dall’invaso artificiale di Occhito. L'originario centro greco venne fondato, secondo la leggenda, da Diomede. Nel 275 a.C. i romani lo distrussero durante le guerre sannitiche e i superstiti si rifugiarono sulla collina dando inizio a Celentia. Il borgo medievale, conservatosi quasi intatto, č dominato dalla torre merlata del palazzo baronale e le sue stradine antiche rivelano a ogni passo angoli e spiazzi caratteristici, portali finemente scolpiti, fontane, monasteri e palazzi storici appartenuti alle ricche famiglie locali.

Superficie:
66,49 kmq
Abitanti:
1508
Densitā:
23,80 kmq
CAP:
71035

Punti di interesse
Palazzo Baronale (o Castello)

Costruito tra il XV e il XVI sec. dai Gambacorta, il palazzo si caratterizza per la sua torre merlata e le tre raffinate logge. E' godibile solo dall'esterno, in quanto proprietā privata.

Chiesa e Monastero di San Nicola

Edificata nel XVII sec. per volere del marchese di Celenza, Andrea Gambacorta, la chiesa č parte del monastero omonimo. Contiene un'importante tela del 1759, raffigurante l'Incoronazione di Maria SS. Da non perdere i locali degli ex mulini, oggi sede di un centro visite multimediale.

Chiesa di S. Croce (o Chiesa Madre)

Ricostruita nel 1569 su un edificio precedente presenta un rosone in stile romanico abruzzese. Al suo interno si possono ammirare le tele dell'Assunzione, di San Giorgio, e diverse sculture lignee.

Torna indietro